Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Doccia a filo pavimento, cosa bisogna sapere

Elegante, leggera, spaziosa: la doccia a filo pavimento si è imposta in breve tempo come un must have dell'arredo bagno. Minimalista o lussuosa, nascosta o open space, è una soluzione d'arredo amata da chi desidera una stanza da bagno dove la funzionalità di un elemento così importante non possa prescindere dal design più esclusivo e contemporaneo.

La doccia a filo pavimento

La vista è il senso tra i sensi, è la capacità di raccontare nell'immediato una sensazione. La prima informazione che i nostri occhi percepiscono in un bagno dotato di doccia a filo pavimento è relativa allo spazio e all'eleganza. Le dimensioni sembrano dilatate, soprattutto in presenza di una doccia schermata soltanto dal cristallo. L'intero ambiente appare molto più grande, come se avesse un respiro più ampio e libero. L'eleganza invece è sottolineata dall'assenza degli elementi tipici dei vecchi piatti come gradini e spigoli.

La cifra stilistica offerta dalla doccia a filo pavimento è regalata dalla sua stessa struttura. Essa infatti non è altro che una superficie continua, un prolungamento del pavimento dove la gradevole interruzione è rappresentata semplicemente dal filo d'acqua. Il piatto doccia viene eliminato a favore di un design che in un colpo solo abbatte possibili barriere architettoniche e regala un piacevole accenno glamour all'intera stanza. Un fil rouge che unisce in un connubio indissolubile il senso del bello e della praticità.

La doccia a filo pavimento si presta a numerose interpretazioni. Può essere infatti uguale al pavimento dell'intera stanza e aumentare la sensazione di continuità degli arredi oppure può essere concepita come un gradevole strumento di diversità. Un colore in contrasto o un rettangolo a mosaico, una superficie di pietra o in ciottoli, possono essere le soluzioni per un elemento che non cessa di stupire per le numerose soluzioni d'impiego e di design.


Materiali e installazione della doccia a filo pavimento

Ceramica bianca o colorata, vetro, legno o altre soluzioni innovative: la doccia filo pavimento si avvale degli stessi materiali utilizzati per le soluzioni tradizionali. Quello che invece la differenzia dalla tradizionale cabina doccia è l'accuratezza con la quale deve essere progettata la sua installazione. Lo spazio è la prima variabile da tener presente in quanto, per scegliere il modello più consono alle nostre esigenze, dobbiamo calcolare con precisione le misure dell'angolo destinato alla doccia.

La seconda perplessità che suscita la doccia a filo pavimento riguarda lo smaltimento dell'acqua. Alzi la mano chi non ha mai pensato di trovarsi di fronte ad allagamenti e inondazioni del bagno! Una preoccupazione che non ha motivo di esistere soprattutto se l'installazione viene effettuata da professionisti del settore che sappiano calcolare con precisione la necessaria inclinazione del pavimento. Particolare attenzione va prestata all'isolamento del rivestimento a terra in quanto, se realizzato male, il solaio sottostante può essere soggetto a dannose infiltrazioni di acqua. E se proprio non riusciamo ad abbandonarci alla deliziosa innovazione delle docce filopavimento possiamo sempre ripiegare su un moderno piatto ultrasottile che però presenta due svantaggi: la poca personalizzazione e la mancanza di continuità con il pavimento.

Un altro elemento importante è rappresentato dallo scolo dell'acqua. Tre sono le soluzioni che è possibile adottare per favorire il deflusso delle acque:

• lo scarico centrale classico
• le caditoie laterali inserite lungo il perimetro
• le canalette

La canaletta di scarico è il sistema più utilizzato perchè pratico e gradevole da vedere in quanto riesce a mimetizzare i punti di scolo con le fughe del pavimento. Generalmente realizzate in acciaio inox, le canaline sono proposte in varie lunghezze, con decori diversi e soprattutto devono avere un sifone orientabile. Requisito indispensabile è inoltre la presenza di un filtro, adatto a raccogliere e a trattenere capelli e piccoli oggetti, semplice da rimuovere e da pulire.


Vantaggi della doccia a filo pavimento

Il primo vantaggio della doccia a filo pavimento risiede senza dubbio nel forte impatto estetico che diventa ancora più potente quando tale elemento viene accompagnato da una parete di cristallo essenziale e minimalista. Con pochi accorgimenti si crea un angolo degno delle migliori SPA nell'intimità della propria sala da bagno.

Le docce filopavimento sono flessibili e hanno la capacità di interpretare, modellare e allargare i confini dell'ambiente che le accoglie. Possono essere installate infatti in ambienti grandi così come in spazi più contenuti. Basta chiedere un consiglio e un progetto su misura a un professionista del settore per vedere realizzato in breve tempo un vero e proprio gioiello del design moderno.

Le filopavimento sono semplici da pulire grazie all'integrazione con il pavimento stesso. E la praticità delle pulizie quotidiane comporta un altro innegabile vantaggio: queste docce garantiscono il massimo dell'igiene. Inoltre, fattore non trascurabile, eliminano il problema delle barriere architettoniche, un aspetto fondamentale se in casa sono presenti anziani e disabili.

Affidarsi a un team di professionisti del settore capaci di proporre progetti e prodotti innovativi e dal forte impatto stilistico è un aspetto fondamentale per la realizzazione di un ambiente bagno pratico e funzionale.

TAGS
Potrebbero Interessarti