Questo sito prevede l'utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioni
OK

Risparmiare l'acqua sotto la doccia o nella vasca

Un bagno caldo, profumato e rilassante è un lusso. Ecco, così deve essere. Il bagno dovrebbe essere un piccolo privilegio, un regalo da farsi ogni tanto, ma non un'abitudine. I numeri, i calcoli, non sono teorici. In una vasca si utilizzano circa 100 litri d'acqua, poco più o poco meno. Tantissima preziosa acqua. 

Facendo la doccia se ne consuma la metà, ma basta chiudere il rubinetto intanto che ci si insapona il corpo o si massaggia lo shampoo sui capelli, per riuscire a risparmiarne ancora.
Una piacevole doccia di cinque minuti utilizza circa 50 litri di acqua, ma anche qualche minuto in più di piacevole scroscio non arriva a consumare tanti litri quanto un bagno in vasca. 

Detto questo, e fatta una piccola riflessione in merito, perché non provare a riservare il bagno nella vasca piena a qualche occasione particolare? Ne trae beneficio l'ambiente, ma anche la nostra coscienza, soprattutto se ci fermiamo a pensare quanto quell'acqua sarebbe necessaria ad altri popoli, ad altre latitudini.

Non è soltanto facendo più docce e meno bagni che si dà un buon segno di responsabilità, ma anche utilizzando in casa gli strumenti giusti che servono allo scopo. Rubinetti efficienti, facili da chiudere e da aprire che rendono piacevole, o almeno non fastidiosa la frequente chiusura, intanto che spazzoliamo i denti o insaponiamo mani e viso; filtri diffusori per rubinetto che aumentano il getto pur riducendo il volume d'acqua emessa; guarnizioni e fontane sempre efficienti, senza perdite che, seppure piccole, nel tempo porterebbero a sprecare grandi quantità di preziosa acqua; scarico differenziato per il wc. 

Adottando e facendo propri tutti questi accorgimenti, si contribuisce a ridurre le bollette, ma soprattutto a diminuire gli sprechi e ad aiutare il pianeta.

Ci sono aziende che fanno dell'attenzione verso l'ambiente una priorità del loro sistema di produzione e dei loro prodotti. Sono marchi che si impegnano nella sostenibilità e nella progettazione di sistemi sempre più efficienti e meno inquinanti, con prodotti che mirano non solo alla soddisfazione del cliente, ma, in aggiunta, si impegnano ad aiutarlo ad essere responsabile e ad esserlo loro stesse.

Noi di Ceramica Globo abbiamo scelto di perseguire l'obiettivo di trovare soluzioni sempre più eco - compatibili, al passo con la necessità di salvaguardare la natura, ma anche di rispondere alle esigenze attuali delle persone. Soluzioni concrete che uniscono il risparmio all'efficienza, senza penalizzare il piacere di usare i suoi prodotti o di avere prestazioni più che ottimali.

Lo scarico a doppio flusso di Ceramica Globo è progettato per un utilizzo di 4,5litri/3 litri, invece dei consueti 6/4 finora utilizzati dai migliori concorrenti. Un segno tangibile di progresso.

Vasche, lavabi, piatti doccia, sanitari: in Ceramica Globo produciamo prodotti di qualità e design, ma anche nella fase di progettazione e produzione siamo attenti all'impatto che l'attività provoca sull'ambiente.

L'azienda ha volontariamente aderito al Sistema di Gestione Ambientale ISO 14001:2004. Si tratta di una norma internazionale grazie alla quale chi aderisce si impegna formalmente a produrre nel modo più eco - sostenibile possibile, limitando le emissioni, utilizzando in modo proficuo le fonti energetiche e prestando attenzione allo smaltimento dei rifiuti.


E' tempo di sfide importanti, di battaglie da vincere perché siamo consapevoli che la strada dello spreco non può essere quella da percorrere. In Ceramica Globo ce la mettiamo tutta per aiutarvi ad essere ecologici senza troppe rinunce. Noi vi diamo i mezzi, voi dovete utilizzarli al meglio e il futuro sarà ancora bello e possibile.

TAGS
Potrebbero Interessarti